Galleria RepRap

Qui raccolgo la galleria con le foto della stampante e degli oggetti creati

Componenti RepRap

NextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnail
Componenti della base di sostegno. Link: http://www.thingiverse.com/thing:2003
Frame vertex
Componenti della base di sostegno. Link: http://www.thingiverse.com/thing:2003
Frame vertex
Componenti della base di sostegno. Link: http://www.thingiverse.com/thing:2003
Frame vertex
x-end-motor e x-end-idle. Link: http://www.thingiverse.com/thing:18384
x-end
x-end-motor e x-end-idle. Link: http://www.thingiverse.com/thing:18384
x-end
x-end-motor e x-end-idle. Link: http://www.thingiverse.com/thing:18384
x-end
x-end-motor e x-end-idle. Link: http://www.thingiverse.com/thing:18384
x-end
Carrello asse X supporto estrusore con ventola e convogliatore di raffreddamento. Link: http://www.thingiverse.com/thing:15534
Carrello x
Carrello asse X supporto estrusore con ventola e convogliatore di raffreddamento. Link: http://www.thingiverse.com/thing:15534
dscn7103
Carrello asse X supporto estrusore con ventola e convogliatore di raffreddamento. Link: http://www.thingiverse.com/thing:15534
dscn7104
Particolare ingranaggio grande a spina di pesce. Link: http://www.thingiverse.com/thing:18379
Greg extruder
Greg's extruder. Link http://www.thingiverse.com/thing:18379
Greg extruder
Greg's extruder. Link http://www.thingiverse.com/thing:18379
Greg extruder
Supporto ventola per raffreddamento motori
Supporto ventola
Componente per il fissaggio dei cuscinetti lineari al carrello y
Fissaggio lineari carrello y
Greg's extruder. Link http://www.thingiverse.com/thing:18379
Greg extruder

 

A build day

NextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnail
Si inizia la fase di costruzione
I volontari
La mia prusa
Una prusa con supporto bobina
Ivan e Paolo alle prese con i bulloni autobloccanti
Ivan e Paolo
Una delle basi della prusa
Si inizia a costruire
Si inizia a costruire
Il gruppo al lavoro
Si inizia a costruire
Si inizia a costruire
La parte superiore della prusa
Si inizia a costruire
La mia prusa al lavoro
Intanto si stampa
Si inizia a costruire
A gambe all'aria
Si inizia a costruire
Si stampa
La base è completa
Si inizia a costruire
Lavoro di squadra
Si inizia a costruire
Lavoro di squadra
Struttura completata
Lavoro di squadra
Si inizia a costruire
Si inizia a costruire
Si inizia a costruire
Si inizia a costruire
Prusa al lavoro
Si stampa
Si inizia a costruire
Struttura completata
La struttura
Prusa al lavoro
Si stampa
Il porta bobina in costruzione
Si inizia a costruire
Si inizia a costruire
Si inizia a costruire
Il carrello dell'asse y
Il carrello
Il carrello dell'asse y
Il carrello
Work group
Lavoro di gruppo
Molte mani
Un lavoro a più mani
Ancora più mani
Un lavoro a più mani
Si inizia a costruire
Spettatori
Spettatori
Si monta il porta bobins
Il porta bobina completo
Si monta il porta bobina
Spettatori
Spettatori
Spettatori
Si inizia a costruire
Si inizia a costruire
Si continua a costruire
Si continua a costruire
Si continua a costruire
Si continua a costruire
Paolo's eye
Paolo's eye
Il porta bobina
Il porta bobina
Giulia
Giulia
Si continua a costruire
Si continua a costruire
Si continua a costruire
L'elettronica
L'elettronica
L'elettronica
L'elettronica
Il primo collegamento
Il primo collegamento
Il primo collegamento
Funziona?
Funziona!
Funziona!
Madre e figlia
Madre e figlia
Madre e figlia
Madre e figlia
Madre -> Figlia -> Madre -> Figlia?
Madre -> Figlia -> Madre -> Figlia?

MendelMax^2

NextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnailNextGen ScrollGallery thumbnail
mendelmax con motori e slitta montato.
MendelMax
MendelMax
mendelmax slitta
MendelMax
mendelmax carrello per doppio estrusore
MendelMax
In questo modello l'asse y ha due motori invece che 1
MendelMax
MendelMax
Letto di stampa scaldatp
MendelMax^3
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Galleria RepRap, 7.0 out of 10 based on 1 rating

22 pensieri su “Galleria RepRap

  1. Salve sono un appassionato di cnc , vorrei costruire una stampante 3D da zero. Ho una fresa a controllo numerico a 4 assi molto grande “sbaglio di giovinezza” e ho costruito alcuni pantografi per me e miei amici di grosse dimensioni . Quindi molto pesanti con viti a ricircolo di sfere da 25 mm Nema 34 – 42 carrelli su guide lineari ecc. Tutto molto preciso ma lento lentissimo.
    Ora volendo costruire una stampante 3d o almeno, avendo la presunzione di farlo, passare da una cosa pesante e lenta ad un’altra veloce come un fulmine e leggera come una piuma mi è molto difficile . Quindi mi serve un aiuto se puoi e se ti và per adesso sulla scelta dei carrelli ….. Grandezza tipo carrello quale e quanto grosso motori 17 23 ecc. La mia costruzione sarebbe piano solo spostamento y ponte fisso x e z su ponte . Grazie per tutto l’aiuto che potrai darmi. Alessandro

    • Ciao. Non so se lo hai già letto, ma ti consiglio di leggere questo post: http://www.ivanbortolin.it/?p=605
      Io non uso, causa costi elevati, carrelli e guide lineari, ma me li costruisco usando barre rettificate e manicotti lineari. Per l’asse Z utilizzo (immagino che tu ora sarei preso da un colpo di orrido) delle semplici barre filettate M8 (sempre per via dei costi).
      Vista la tua grande esperienza con le cnc, ti dico che la testa scaldante composta da doppio estrusore e relativi motori pesa sui 2 kg, mentre un piatto in alluminio 44x45x2 sul kg; con questi pesi dovresti agevolmente calcolare che carrelli usare.
      Allo stato dell’arte di consiglierei di usare due piccoli carrelli per il piatto che si muove in y, onde evitare rollii, un carrello per x e due barre trapezie per z che sostengono il ponte di x.
      Ivan

  2. Grazie per la tua risposta lampo . Avevo già letto tutto quello che hai scritto , molto interessante, spiegazioni semplici e chiare che non è poco. La tua risposta così veloce, ho paura che ti ha messo nei guai perché ora è difficile non farti altre domande.
    Elettronica : avrei scelto Arduino Mega 2560 magari tu mi puoi consigliare meglio, non ho mai messo due motori su uno stesso driver come si fa basta metterli in parallelo o il driver di potenza fa un botto o . Se poi decidessi di mettere dei motori nema 23 più forti di sicuro i driver zompano ? l’inerzia mi rallenta tutto .
    I carrelli per l’asse Y ho passato una giornata a cercarne uno piccolino con slitta da 10mm nulla nulla minimo 16mm e già vedo il piccolo nema 17 che arranca sbuffando.
    Se hai qualche indirizzo di fornitore io uso http://www.infodelta.it/guide%20lineari.htm
    il proprietario è un tipo particolare ma ha una grande passione in quello che fa alcune cose costano care altre no . Le guide lineari doppie non so quanto siano precise, chiederò. Ultima domanda si fa per dire …Ho visto che nella mendelmax che hai costruito il carrello è molto stretto rispetto il piano e quindi molto del piano sia a desta che a sinistra è a sbalzo , questo non comporta che in funzione i due laterali saltellano come trampolini . O forse sono uniti vicino alla cinghia per evitare che il carrello ruoti sull’asse e si incastri ?. Ciao Alessandro

    • Elettronica : avrei scelto Arduino Mega 2560 magari tu mi puoi consigliare meglio,

      è quella che consiglio sempre e che ora utilizzo. Compri una arduino mega originale e poi una ramps 1.4 da metterci sopra. La ramps la trovi su reprap world o ebay.

      non ho mai messo due motori su uno stesso driver come si fa basta metterli in parallelo o il driver di potenza fa un botto o .

      I nema 17 li puoi mettere tranquillamente in parallelo, basta che dissipi per bene il driver. Il driver (si chiama pololu e si basa su un allegro) è limitato a 2 amper fase, quindi più di quello non eorga, anche se è bene non sforzarlo troppo… Se vuoi stare più tranquillo è relativamente semplice sdoppiare le piste che portano al driver per metterne due (uno per motore)

      Se poi decidessi di mettere dei motori nema 23 più forti di sicuro i driver zompano ? l’inerzia mi rallenta tutto .

      Bhe dipende da quanti amper/fase consumano…. l’ideale sarebbe avere dei driver più potenti.

      I carrelli per l’asse Y ho passato una giornata a cercarne uno piccolino con slitta da 10mm nulla nulla minimo 16mm e già vedo il piccolo nema 17 che arranca sbuffando.
      Se hai qualche indirizzo di fornitore io uso http://www.infodelta.it/guide%20lineari.htm

      Io mi rifornisco da misumi…http://it.misumi-ec.com/eu/ItemDetail/10300042910.html

      il proprietario è un tipo particolare ma ha una grande passione in quello che fa alcune cose costano care altre no . Le guide lineari doppie non so quanto siano precise, chiederò.

      Li devi montarle alla perfezione tu…

      Ultima domanda si fa per dire …Ho visto che nella mendelmax che hai costruito il carrello è molto stretto rispetto il piano e quindi molto del piano sia a desta che a sinistra è a sbalzo , questo non comporta che in funzione i due laterali saltellano come trampolini . O forse sono uniti vicino alla cinghia per evitare che il carrello ruoti sull’asse e si incastri ?. Ciao Alessandro

      Nell’ultima versione della stampante le guide sono state spostate molto verso l’esterno per evitare rollii e i motori sono messi uno in parallelo all’altro con doppia cinghia.

  3. Ho visto il link che mi hai dato bellissime guide … molto care ! io avrei trovato queste di sicuro sono meno buone e meno belle http://www.ebay.it/itm/261058105411?ssPageName=STRK:MEWAX:IT&_trksid=p3984.m1423.l2649#ht_3006wt_1144 sono da 12 mm con carrelli lineari .Domanda dato il peso e diametro se le uso per semplificare per tutti gli assi secondo te sono troppo pesanti il piccolo nema 17 riesce a mantenere il passo o sono costretto ad usare due motori per Y due motori sicuramente per X e uno Z . ???????
    Altra domanda “cinghia o vite”. Premetto che non ho mai usato cinghie ma sempre viti a ricircolo di sfere ho cercato con diametro 10 mm passo 5 o passo 10 non ho trovato nulla quindi queste di bronzo una scelta http://www.ebay.it/itm/CNC-3-Chiocciole-TPN-16X4-PIU-1-METRO-DI-VITE-/190730893998?pt=Artigianato_ed_Industria&hash=item2c68727aae&_uhb=1#ht_2196wt_1144 naturalmente la versione 10 mm. con regolazione di gioco. So per sentito dire che per farle lavorare meglio ed eliminare il gioco e meglio usarne due, una fissa al posto del cuscinetto vicino al motore e una sul pezzo in movimento . Non costano un rene ma bisogna vedere se il nema 17 riesce a muoverlo velocemente. ?????.
    La seconda scelta cinghie, rispetto alle viti di sicuro costano meno hanno la stessa precisione di movimento ? La ricerca del materiale e della soluzione migliore sono sempre state una cosa che mi appassiona molto, spendere il meno possibile, realizzare una oggetto meglio in meno tempo, facile da montare, mi gratifica molto . Questa è un po la vostra politica ?
    Grazie Alessandro

    • Ho visto il link che mi hai dato bellissime guide … molto care ! io avrei trovato queste di sicuro sono meno buone e meno belle http://www.ebay.it/itm/261058105411?ssPageName=STRK:MEWAX:IT&_trksid=p3984.m1423.l2649#ht_3006wt_1144 sono da 12 mm con carrelli lineari .

      Non so che slitte hai visto tu, ma con due di quelle per bassi pesi a ricircolo di sfere vieni a pagare sui 120 euro. Quelle che mi hai linkato tu vanno benissimo, ma tieni presente delle spese di spedizione e dell’eventuale dogana.

      Domanda dato il peso e diametro se le uso per semplificare per tutti gli assi secondo te sono troppo pesanti il piccolo nema 17 riesce a mantenere il passo o sono costretto ad usare due motori per Y due motori sicuramente per X e uno Z . ???????

      Io metto due motori su y per stare tranquillo. La stampante ha lavorato per una settimana con un solo motore funzionante su y mentre l’altro era scollegato (mi ero dimenticato di attaccare i fili dopo una manutenzione); quindi potrei dirti che anche con un motore su y la stampante funziona, ma io ne monto due. Per x penso che uno sia più che sufficiente, mentre per z ne devi mettere due o altrimenti devi trovare una soluzione per trasferire il movimento anche sul secondo asse.

      Altra domanda “cinghia o vite”. Premetto che non ho mai usato cinghie ma sempre viti a ricircolo di sfere ho cercato con diametro 10 mm passo 5 o passo 10 non ho trovato nulla quindi queste di bronzo una scelta http://www.ebay.it/itm/CNC-3-Chiocciole-TPN-16X4-PIU-1-METRO-DI-VITE-/190730893998?pt=Artigianato_ed_Industria&hash=item2c68727aae&_uhb=1#ht_2196wt_1144 naturalmente la versione 10 mm. con regolazione di gioco. So per sentito dire che per farle lavorare meglio ed eliminare il gioco e meglio usarne due, una fissa al posto del cuscinetto vicino al motore e una sul pezzo in movimento . Non costano un rene ma bisogna vedere se il nema 17 riesce a muoverlo velocemente. ?????.

      So che quelle viti per l’asse z vanno benissimo ed anzi le consiglio se uno ha la possibilità di comprarle. Per y e x non saprei consigliarti, dato che non ho mai avuto la fortuna di provarle. Magari quando avrò una maggior disponibilità finanziaria vedrò di fare qualche prova..

      La seconda scelta cinghie, rispetto alle viti di sicuro costano meno hanno la stessa precisione di movimento ?

      Si, io uso cighie rinforzate T5 e non ho mai avuto problemi di precisione e sono molto performanti. Se si vuole, si possono sceglie delle cinghie migliori tipo le G2 che a quanto leggo trasferiscono meglio la coppia e non rischi slittamenti sul pignone.

      La ricerca del materiale e della soluzione migliore sono sempre state una cosa che mi appassiona molto, spendere il meno possibile, realizzare una oggetto meglio in meno tempo, facile da montare, mi gratifica molto . Questa è un po la vostra politica ?

      Bhe, se leggi i post sul mio blog dovresti riuscire a risponderti da solo :-).

      Grazie Alessandro

  4. Ti ringrazio molto delle tue risposte. Ho seguito il tuo consiglio e ho ordinato la parte elettronica. Mi sembra di ” aver comprato il guinzaglio non avendo ancora un cane” ma la parte elettrica devo studiarla e dopo un po’ diventa noioso leggere e basta.
    Quindi Arduino 2560 originale, la scheda ramps 1.4 i pololu, un po di cavi gli interruttori di fine corsa Lcd con lettore di card…… una cosa in In Inghilterra una nord europa e 2 cosette dal sol levante . Speriamo bene !
    Ora rimangono i NEMA 17 qui devi assolutamente darmi una mano .
    Volevo usare due motori per l’asse Y e due per Z ho trovato motori da 1.3 A a 2.5 A
    se voglio usare quelli da 2.5 A dovrò assolutamente usare due driver in parallelo ?
    Se inve uso quelli ben più cari da 1.3 A magari dissipato bene,
    un solo driver ce la fa ?
    La potenza : Di sicuro quelli da 2.5 A hanno una torsione maggiore, ho bastano i più piccoli ?

    Ho trovato questo aggeggio strano che ne pensi ? http://www.ebay.it/itm/MK7-Drive-Gear-Pulley-for-1-75mm-and-3mm-plastic-filament-For-5mm-axis-Nema17-/271012284234?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item3f1997474a&_uhb=1#ht_500wt_1144

    un saluto alessandro

  5. ciao, ivan ho letto il tuo articolo… ma non sono riuscito a capire dove hai acquistato le parti in plastica. me lo potresti linkare?

    • ciao, ivan ho letto il tuo articolo… ma non sono riuscito a capire dove hai acquistato le parti in plastica. me lo potresti linkare?

      Non le ho acquistate, me le sono stampate con la mia vecchia Prusa. Le parti plastiche della Prusa me le ha fornite un mio amico.

        • Tu peró percaso sai dove posso trovarle?

          Ci sono diversi rivenditori sia su siti che su ebay, ma nessuno fa le plastiche che ho selezionato io (e che nel frattempo sono diventate obsolete).
          Il mio consiglio è di partire con una prusa standar che ha una struttura che non costa nulla e da quella poi passare ad una mendelmax. Tieni presente che dalla Prusa recuperi praticamente tutto e poi ti potrai stampare le plastiche come meglio preferisci.

  6. Ciao Ivan dopo tante peripezie sono riuscito a finire la meccanica della mia stampante 3D. Ho avuto tanti problemi per reperire il materiale che mi serviva e il tempo per costruire i pezzi alla fresa . Ieri finalmente ho provato tramite il piccolo display a muovere con passo 1 mm l’asse x e y e con qualche aggiustamento degli assi e i cuscinetti a manicotto, per farli scorrere in modo lineare, tutto è andato bene.
    Non posso dire lo stesso dell’asse Y che ho realizzato con due motori pulegge e cinghie .
    Si muove molto bene, sempre utilizzando il selettore sul piccolo display, ma dopo circa 15 secondi quando non si utilizza sgancia la tensione ai motori e il carello libero dal fermo dei motori cade giù. Devo spegnere tutto e dopo qualche minuto riaccendo succede la stessa cosa . Ora potrebbe essere il firmware che essendo creato per viti e non per pulegge muove i motori mette in posizione come da gcode l’asse Y e poi leva la tensione ai due motori per non fondere il piccolo pololu ? Ho provato a regolare il potenziometro ma non è servito a nulla .Il movimento tramite i due motori è molto repentino e non si avverte perdite di passo . Il carrello pesa circa due chili quindi non un peso eccessivo . Se il pololu non è sufficientemente potente forse potrei metterne due in parallelo utilizzando un solo canale del ramps 1.4 . S e hai un indirizzo di un piccolo schema te ne sarei grato .Dimenticavo I pololu hanno le alette di raffreddamento ma non ho ancora attivato una ventola di raffreddamento .
    Ho finito tutte le risorse che avevo . Ti mando qualche foto appena ho sistemato i cavi ecc. ed ha un aspetto più ordinato . Grazie Alessandro

    • Ciao, semplicemente devi disabilitare l’eliminazione dell’alimentazione a motore fermo. È un impostazione che trovi nel file config.h basta cercare disable stepper o motor. Cerchi l’asse da te desiderato e metti il valore opposto (o quello segnato nel commento).

  7. Ciao Ivan sono riuscito dopo tanto studio e lavoro a far eseguire un file gcode alla stampante. Be’ è stato molto emozionante vedere gli spostamenti degli assi comandati dal file. Ho avuto come ben sai molti problemi che te direttamente ed attraverso il tuo blog mi avete aiutato man mano si presentavano a risolvere. Di sicuro realizzare una macchina partendo da ZERO si rilevata difficoltosa e laboriosa. I diversi aspetti veramente difficili sono stati la reperibilità del materiale, la scelta della soluzione giusta e la costruzione in generale non avendo un progetto ben definito. La stampante è finita e tarata anche se manca ancora l’estrusore e l’hot end e quindi sono qui ancora a chiederti di aiutarmi nella scelta di quest’ultimo e del tipo di plastica usare per i primi tentativi. Io preferirei un trascinatore diviso dell’ hot end per evitare di appesantire ulteriormente l’asse X, ma so che poi è molto difficile da tarare. Quindi ogni suggerimento e ben gradito se poi mi puoi dire dove prenderlo sarebbe ancora meglio. Grazie Alessandro ….. ti mando una foto come vedrai molti pezzi sono approssimati, anche non fini come si dovrebbe e hanno tutti grossi margini di regolazione .Conto una volta messa in funzione di realizzare pezzi che uniscano più funzionalità e semplifichino sia la realizzazione che la taratura della stessa .

    • La stampante è finita e tarata anche se manca ancora l’estrusore e l’hot end e quindi sono qui ancora a chiederti di aiutarmi nella scelta di quest’ultimo e del tipo di plastica usare per i primi tentativi. Io preferirei un trascinatore diviso dell’ hot end per evitare di appesantire ulteriormente l’asse X, ma so che poi è molto difficile da tarare.

      Io uso gli estrusori di lulzbolt, dallo stesso shop puoi prendere le plastiche per l’estrusore. Tieni presente che l’asse x anche con doppio estrusore, quindi con doppi motori, funziona bene. Quello che vorresti tu si chiama Bowden, ma è molto difficile da tarare. Ti consiglio per ora di rimanere fedele ai progetti più diffusi (greg o wade).
      Per le plastiche il pla ha meno problemi di aderenza al piatto e potrebbe evitarti molte frustrazioni nelle prime stampe. Poi se hai esigenze particolari, poi tranquillamente passare all’abs.
      Le foto non le ho ricevute.

  8. Le chiedo le caratteristiche in termini di precisione ed a che temperatura resiste ll manufatto prodotto.
    Cordiali saluti
    Paolo

    • La precisione è di circa 0,2 mm su xy. Tenga presente che un limite è anche imposto dal diametro del nozzle (più è grande il foro e minore sarà la precisione). Le temperature a cui resiste la plastica penso sia intorno ai 100 gradi… non lo di preciso, ma il pla viene estruso a 200 grandi mentre l’abs a 230.

  9. ciao ivan devo stampare copertine di tesi ho visto una stampante tipo 3d che faceva questo lavoro egregiamente sai darmi qualche indicazione??
    grazie ciao norino

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>