Tarare il bromografo


In questo videotutorial spiego come tarare il bromografo autocostruito (http://www.youtube.com/watch?v=AKu4x1JTtoU) e contemporaneamente le basi per l’incisione dei nostri PCB.
Ho seguito il tutorial trovato su questo sito:
http://www.jacksoftlabs.com/?p=160

Materiale necessario:

  • soda caustica
  • percloruro ferrico
  • due/tre bacinelle di vetro
  • guanti di lattice
  • occhiali protettivi

File di test:

Test Bromografo1

Test Bromografo 2

Test Bromografo 3

N.B: usate vecchi vestiti! L’acido e la soda rovinano irrimediabilmente i tessuti

 

Raffronto tra la basetta incisa e la stampa di test

Il risultato dopo l'immersione per circa un ora della basetta nel percloruro ferrico

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)

Bromografo fatto in casa

Il bromografo è uno strumento utilizzato per la fotoincisione in fotografia e in elettronica Il suo nome deriva dall’uso che se ne faceva in fotografia, dove i negativi usati per la duplicazione erano realizzati in bromuro d’argento. Wikipedia

In pratica è la tecnica più semplice ed economica per realizzare un circuito elettronico casereccio.  Il materiale necessario è veramente poco e se siete abili nel recupero, dovreste cavarvela con non più di 50 euro. Io ho seguito le istruzioni trovate sul sito: http://www.jacksoftlabs.com/?p=56

Qui un breve elenco del materiale necessario ed a seguire il video di come l’ho realizzato io:

– 4 neon UV-A Philips da 8 W (Modello TL8W) comprati su: www.svetila.com

– 2 reattori elettronici da 18 W circa (Gli stessi presenti nelle lampade a basso consumo)

– 8 porta neon G5

– 1.5 m di cavo rigido adatto a collegare i neon

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)